Archivio mensile:Mag 2019

Vince Abbracciante – Terranima

Dodicilune Ed421

Con il suo nuovo lavoro, Terranima, Vince Abbracciante approfondisce e perfeziona la cifra stilistica delineata nel precedente Sincretico. Il sestetto di corde già ascoltato lì viene rafforzato da percussioni e quartetto di strumenti a fiato, in cui spicca il virtuoso Gabriele Mirabassi, dando così forma ad un variegato e ampio organico.

E’ un viaggio sonoro che si configura come una sinfonia dei sud del mondo, rappresentati idealmente dalla terra di Puglia e dal Brasile. Il concetto di musica popolare, caratterizzato da semplici e immediate soluzioni armoniche, viene qui rivisto e rinfrescato con eleganza e sostanza.

Si spazia da trame fitte, con ritmi serrati e danzanti, a toni più malinconici e sommessi, o ad atmosfere rilassate e distese, in una misurata alternanza che dà vita ad un prodotto compatto, da ascoltare come un continuum.

Piccola nota in margine a quanto detto, la simpatica ed inconsueta dedica al produttore del suo (evidentemente) amatissimo strumento: la ballatona dal sapore francese La Borsini, dove lo swingante clarinetto di Mirabassi e la veloce successione dei solo suonano come un (in)conscio omaggio a Django Reinhardt e Richard Galliano.

1 – Saltarello in Dodicilune
2 – Impressioni di Puglia
3 – Fantasia Terranima
4 – Requiem per un Ulivo
5 – Fuga a Sud
6 – Choro 5
7 – Genipabu
8 – La Borsini
9 – Serenata del Canto e dell’IncantoAll compositions and arrangements by Vince Abbracciante (Dodicilune edizioni)

Personnel

Vince Abbracciante – accordion
Gabriele Mirabassi – clarinet
Aldo Di Caterino – flute
Nicola Puntillo – bass clarinet
Giuseppe Smaldino – horn, shells
Nando Di Modugno – guitar
Giorgio Vendola – double bass
Pino Basile – tambourine, percussions
Alkemia Quartet
Marcello De Francesco – violin
Leo Gadaleta – violin
Alfonso Mastrapasqua – viola
Giovanni Astorino – cello